Ultime scientifiche

martedì 1 marzo 2016

PENE : GRAZIE AL TUATARA SCOPERTO PERCHE' ALCUNI VERTEBRATI NON LO HANNO

Studiando gli embrioni del tuatara, rettile considerato un vero fossile vivente, il biologo Thomas Sanger, dell'Università di Chicago, ha scoperto che durante la loro crescita, sviluppano un pene primitivo la cui funzione viene però inibita prima della completa maturazione . Il fatto che potenzialmente anche il tuatara avrebbe potuto avere il pene suggerisce che nella storia dei vertebrati questa struttura sia sviluppata una volta sola per tutti  . Successivamente, solo alcuni gruppi e per motivi contingenti, hanno "deciso" di farne a meno .  Avere un pene (quello dell'elefante può arrivare ad 1 m) o non averlo, non è un dettaglio da poco . Gli animali che ce l'hanno, possono permettersi qualcosa di molto importante, decisivo per il successo in natura : la fecondazione interna .