Ultime scientifiche

giovedì 21 agosto 2014

IL BATTERIO RITROVATO SETTECENTO ANNI DOPO

Sui resti di un uomo sepolto da 700 anni sotto le rovine del villaggio sardo di Geridu, è stato isolato il Dna del batterio della brucellosi, infezione del bestiame che può colpire l'uomo con febbre, dolori articolari, affaticamento . La tecnica di analisi genetica cui si deve la scoperta - dell'inglese Warwick Medical School - consente di far luce sulla diffusione di malattie nel passato . In particolare, un'epidemia potrebbe essere stata la causa dello spopolamento di Geridu sul finire del XIV secolo .