Ultime scientifiche

martedì 4 febbraio 2014

EMOFILIA A : GENE CORRETTORE

Per la prima volta, e per ora sui cani, la terapia genica per la cura dell'emofilia di tipo A sembra offrire prospettive concrete . Un team franco - americano ha infatti pubblicato su "Nature Communication", i risultati ottenuti su tre cani nei quali è stato introdotto - direttamente nelle piastrine - il gene coinvolto nel processo di coagulazione del sangue, che i malati non hanno . Dopo due anni, due animali su tre sono vivi e in salute e per questo gli autori, ricercatori del Medical College of Wisconsin di Milwuakee, hanno già presentato domanda per iniziare la sperimentazione nell'uomo .